La Serie B ha già una seria candidata alla promozione in A

b-reginacalciomercato15È finita la stagione 2014/2015 e già ferve il calciomercato che vede un’assoluta protagonista della serie cadetta.
La scorsa stagione in uno splendido campionato da protagonista che mai l’ha vista sconfitta (se non l’eliminazione subita in Coppa Italia contro la Res Roma, compagine che a sua volta ha svolto un’ottimo campionato nella massima serie) nel Girone D della serie B, l’Acese ha dominato il campionato ed ottenuto meritatamente la Promozione.
Un campionato quello del Girone D che vide per buona parte del campionato un testa a testa tra Acese e Roma (con in entrambi gli scontri diretti a favore della compagine siciliana) con le migliori realizzatici del campionato e cioè la capocannoniere Privitera (Acese) e la seconda piazzata, di poco dietro, Vukcevic (Roma).
Da registrare l’ottimo terzo posto del Chieti, una squadra giovane ma di qualità.
Proprio il Chieti è la regina indiscussa, al momento, del calciomercato di B.

Alla già valida rosa si sono aggiunti ben quattro elementi di indiscusso valore che la candidano di diritto come protagonista per la Promozione in A; Di Bari, Masia e Martinovic (tutte provenienti dall’Acese) e Vukcevic dalla Roma.
Oltre ad essere ottime giocatrici, hanno dalla loro esperienza e leadership.
Non va infatti dimenticato che Daniela Di Bari oltre ad essere un’ottima centrale è stata per molti anni il Capitano della Lazio militando in A e B ottenendo vittorie, promozioni e ciò può solo aiutare le nuove giovani compagne.
Gioia Masia anche lei centrale, che con Di Bari blindera’ la difesa neroverde, è stata per anni Capitano della Roma e poi ha fatto, tra l’altro, la fortuna del Carpisa Napoli e Riviera di Romagna.
Martinovic, interessante attaccante ex Roma.
L’ultima arrivata in casa neroverde non è da meno per esperienza e bravura.
Non a caso Marija Vukcevic è il Capitano della Nazionale del Montenegro, attaccante prolifica che oltre a Roma e Real Marsico in B, l’ha vista giocare al fianco di Capitan Nagni due stagioni fa, al debutto della Res Roma nella massima serie.
La bravura, esperienza, l’essere o essere state Capitano dà quel qualcosa in più perché la fascia di Capitano noi Mister non la diamo a caso o per simpatia… Capitano è colui/colei che dentro e fuori il rettangolo di gioco è, e deve essere, un leader, un punto di riferimento per le compagne.
Se oltre loro c’è un’intelaiatura più che buona, loro, le sorelle Di Camillo, formano un mix che non può….deve…puntare al massimo.